Abbigliamento 3D: 3 cose che fanno la vera differenza

Qual è una delle maggiori voci di costo del settore fashion? la prototipazione dei capi.

Ci sono aziende che si rivolgono ad aziende esterne oppure svolgono la prototipazione internamente, ma, in entrambi i casi, si parla di un elevato time-to-market e di costi.

Questo fenomeno accade soprattutto perché per ogni capo realizzato, sono necessari mediamente 6 prototipi, con le relative fasi di sdifettamento.

Oltre al forte spreco di materiale c’è la necessità di avere figure altamente specializzare per la cucitura e lo stiro degli stessi prototipi, così come indossatrici per il fitting.

L’abbigliamento 3D ha rivoluzionato i processi del business di molto case di moda, realizzando fitting così realistici e perfetti da poter diminuire in modo drastico la fase di prototipazione.

Garantendo efficienze aziendali e un ridotto time-to-market.

Ma cosa fa veramente la differenza in un software 3D per l’abbigliamento?

1. Abbigliamento 3D: possibilità di avere render realistici con pieghe

Colletti, risvolti, ecc… sono questi gli attributi di abbigliamento più comuni per un’applicazione pieghevole, ma i polsini, gli orli e altri modelli di scollo casual possono essere piegati. La costruzione el’esecuzione della piega, hanno un grande impatto visivo sul design del capo.

Un software per abbigliamento 3D, offre ogni tipo di possivilità per creare la giusta piega del capo d’abbigliamento.

la prototipazione rapida nell'abbigliamento

2. Abbigliamento 3D: la realtà dei materiali

Uno dei maggiori dubbi degli stilisti riguarda l’acquisizione delle caratteristiche dei propri tessuti all’interno del software.

La prototipazione in 3D è in grado di analizzare lo spessore, il peso, lo stretch e il bending di ogni tessuto.

RENDERING 3D PER STILISTI DI MODA

3. Abbigliamento 3D e la cucitura

I modelli, spesso possono presentare delle piccole differenze nelle lunghezze dei bordi e nella forma dei bordi dal lato anteriore a quello posteriore o da sinistra a destra.

Queste leggere differenze possono influenzare molto la vestibilità.

Per esempio, in una manica a raglan, è essenziale eseguire le cuciture in modo corretto, altrimenti la ccitura del giromanica mostrerà una pienezza extra.

Dal momento che le differenze sono molto piccole, a volte si possono verificare degli errori durante la produzione.

Utilizzando la simulazione 3D per l’abbigliamento, si può verificare che le istruzioni di cucitura siano corrette prima si eseguire i campioni.

RENDER 3D DI MODA PER AZIENDE E STILISTI

PM SUPERSTUDIO è in grado di digitalizzare qualsiasi prototipo e capo di moda creando rendering 3D per stilisti di moda: abiti, camicie, t-shirt, abiti, gonne, pantaloni… qualsiasi capo di abbigliamento il cliente desideri, PM SUPERSTUDIO lo crea partendo dai prototipi o dal capo realistico, per poi trasferirlo in digitale, emulando alla perfezione le qualità dei tessuti e la ricercatezza dei dettagli.

Partendo da un cartamodello o da un capo di abbigliamento già esistente, grazie ai software all’avanguardia PM SUPERSTUDIO è in grado di simulare la vestibilità e la cadenza dei materiali, raggiungendo un altissimo grado di somiglianza ad un capo reale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here